08/02/2014 dalle 19:00  al 22/03/2014 alle 20:00

Agostino Iacurci. Small wheel, big wheel

A cura di: Giuseppe Pizzuto

Agostino Iacurci. Small wheel, big wheel

Testo critico di: Elena Giulia Rossi

La mostra Small wheel, big wheel indaga il tema del gioco come momento di sospensione della vita ordinaria e fondazione di nuove convenzioni. Se da un lato il gioco è infatti il luogo della liberazione della fantasia, dall’altro si fonda sull’adesione di una comunità a delle regole rigide, seppur provvisorie. A questo rigore si contrappone una enorme fragilità, data in parte dalla sua insita transitorietà, dall’altra dalla possibilità che un imprevisto ne infranga l’incanto. Il gioco è allo stesso tempo “spazio magico” fuori dal tempo (Huizinga, 2002) e “isola incerta”, caratterizzata, nel pensiero di Caillois, “dall’aleatorietà, dall’ambiguità della maschera e dall’effetto squilibrante della vertigine” (Rovatti, 2013, 9). I lavori in mostra esplorano i delicati e complessi equilibri che si innescano a partire da azioni apparentemente semplici. Limite, azzardo, dedizione, transitorietà, ossessione, sono solo alcuni dei molteplici ingredienti dell’attività ludica che trovano un forte parallelo nei processi creativi della produzione artistica. In linea con il progettoPublic & Confidential, Iacurci pone la sua attenzione sulla dimensione atemporale del parco-giochi: luogo simbolo della scoperta del gioco come pratica sociale e spazio pubblico dove si creano i primi incontri e prendono forma i parametri culturali. Nella mostra saranno presentate nuove opere dell’artista: disegni, dipinti, oggetti ed interventi nello spazio pubblico che concorrono a tracciare il ritratto di un’umanità “teneramente irrigidita” nella riscoperta dell’incertezza. Come anteprima alla mostra, l’artista ha realizzato l’opera pubblica “Zero infinito” sul muro dell’edificio dell’ I.I.S.S. Di Vittorio-Lattanzio, in via Aquilonia, nei pressi della galleria.
L’artista sarà presente in occasione del vernissage. 
La mostra Small wheel, big wheel è parte del progetto Public & Confidential, che vede coinvolti cinque tra gli street artists più influenti a livello internazionale. Dopo Dan Witz (NY) e Rero (Paris), è la volta di Agostino Iacurci (Roma/Nuremberg), seguito da Aakash Nihalani (NY) e Jef Aérosol (Paris).

 


Luoghi

  • WUNDERKAMMERN - Via Gabrio Serbelloni, 124 - Roma
             0645435662    3498112973

    apertura: dal mercoledì al sabato dalle 17.00 alle 20.00.

  • Categorie correlate