Burri Alberto

Burri Alberto

Cenni biografici 
http://www.fondazioneburri.org
Alberto Burri nasce a Città di Castello (Perugia) il 12 marzo 1915; frequenta il liceo classico e si i laurea in medicina nel 1940 presso l’Università di Perugia. Nel 1943, come ufficiale medico, partecipa alle campagne di Albania e del Nordafrica. Fatto prigioniero dalle truppe “alleate” in Tunisia e tradotto negli Stati Uniti nel campo di Hereford, Texas. Le crudeltà della guerra si svolgono lontano dal territorio americano dove anche le prigioni sono più tranquille e rispettose dei diritti dei detenuti ai quali è permesso di passare il tempo in attività ludiche, sportive e culturali e nell’occasione Alberto comincia a dipingere. Quando torna in Italia, nel 1946, il suo destino è deciso, si dedica alla pittura e si stabilisce a Roma, inizialmente ospite di parenti. Ha inizio un percorso che lo vede sempre più protagonista della scena artistica internazionale. Alla fine degli anni ’40 tiene le prime personali a Roma. Nel 1951 partecipa alla fondazione del gruppo “Origine” con Ballocco, Capogrossi, Colla. Negli anni ’50 predominano le esposizioni dei Sacchi,in una serie di personali che, dopo Roma, si tengono oramai anche in varie città americane ed europee. Nel 1955 sposa la ballerina ucraina Minsa Craig che ha conosciuto a Roma ma che vive negli Stati Uniti, per cui la coppia risiede alternativamente tra America e Italia lavorando talvolta in collaborazione. Gli anni ‘60, segnano la nascita dei Legni, le Combustioni, i Ferri. Nello stesso periodo, oltre alle personali, che per sua volontà riguardano sempre l’ultima produzione, cominciano a succedersi le retrospettive storiche in numerose località del mondo. Gli anni ‘70 registrano una progressiva rarefazione dei mezzi tecnici e formali verso soluzioni monumentali, dai Cretti (terre e vinavil) ai Cellotex (compressi per uso industriale). Negli anni ’80 Burri realizza complessi organismi ciclici, a struttura polifonica come Il Viaggio, presentato a Città di Castello nel 1979, Orti a Firenze, Sestante a Venezia (1983) e Annottarsi (‘85 e ‘86). Istituisce a Città di Castello nel 1978 la fondazione Palazzo Albizzini – Collezione Burri e dal 1981 è esposta in permanenza a Palazzo Albizzini di città di Castello una scelta selezione di opere, omaggio alla sua città. Nel 1989 la Fondazione, con il suo intervento, acquisisce gli Ex Seccatoi del Tabacco, complesso di capannoni industriali destinati fino agli anni Sessanta all’essiccazione del tabacco. Queste architetture irripetibili, di insolita grandezza, completamente dipinte di nero all’esterno per suo desiderio, sono trasformate in una gigantesca scultura, contenitore ideale per i grandi cicli pittorici dell’artista. Nel 1990 la Fondazione pubblica un catalogo sistematico con circa 2000 opere. Agli inizi degli anni ‘90 una malattia polmonare lo induce a trasferirsi in Costa Azzurra lasciando definitivamente la California; passa però l’estate nella nativa Città di Castello dove segue personalmente l’attività della fondazione da lui voluta. Alberto Burri muore a Nizza il 13 febbraio 1995. 
 

Alberto Burri "La ferita della bellezza"
 22/03/2019  al 09/06/2019

Alberto Burri, chiamato a realizzare un intervento per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto nella Valle del Belice del 1968, decide di intervenire…

Mostre   
Nascita di una Nazione
 14/03/2018  al 22/07/2018

Dal 16 marzo al 22 luglio 2018 Palazzo Strozzi ospita la mostra Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano: uno straordinario viaggio tra…

Mostre   
Burri. L'opera grafica
 12/03/2017  al 12/04/2017

LA GRAFICA DI BURRI. Nuova sezione museale Tutta l’opera grafica di Burri, nuova sezione del più grande Museo d’Artista al mondo, negli…

Mostre   
Alberto Burri.  Lo Spazio di Materia
 24/09/2016  al 06/01/2017

Dopo il rilevante successo della mostra Alberto Burri: The Trauma of Painting dell’ottobre 2015 al Solomon R. Guggenheim di New York e della successiva…

Mostre   
La tela violata
 18/03/2016  al 19/06/2016

 LA TELA VIOLATA. Fontana, Castellani, Bonalumi, Burri, Scheggi, Simeti, Amadio L’indagine fisica della terza dimensione L’esposizione…

Mostre   
Burri. Materia Forma e Spazio
 20/11/2015  al 05/01/2016

La Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri di Città di Castello per il Centenario della nascita del Maestro Alberto Burri organizza, curata…

Mostre   Pittura
Alberto Burri e i Poeti
 11/11/2015  al 28/02/2016

Nell’anno in cui in tutto il mondo si celebra il Centenario della nascita di Alberto Burri, un omaggio del tutto originale al grande Maestro umbro…

Mostre   
Alberto Burri. I colori del silenzio
 07/11/2015  al 29/11/2015

Promossa e organizzata da Antonio Fontana, Maria Gabriella Mazzola e Adriano Mazzola, con la cura scientifica del critico d’arte Giorgio Agnisola,…

Mostre